Sunday, June 7, 2020

Il bilancio delle vittime italiano COVID-19 sale a 33.899

 Italy's COVID-19 death toll rises to 33,899

L'Italia ha registrato altre 53 vittime COVID-19 nelle ultime 24 ore, portando il bilancio delle vittime nazionale a 33.899, ha detto il Dipartimento della Protezione Civile domenica.

Le infezioni attive totali si sono attestate a 35.262, in calo di 615 da sabato. Nel frattempo, altri 759 pazienti COVID-19 sono guariti, portando il totale a 165.837 domenica.

Di queste infezioni attive, 287 sono in terapia intensiva, in calo di 6 rispetto a sabato, e 4.864 sono ricoverati in ospedale con sintomi, in calo di 138, ha detto il Dipartimento della Protezione Civile.

I restanti 30.111, o circa l'85%, sono isolati a casa perché sono asintomatici o presentano sintomi lievi.

Il numero complessivo di casi COVID-19 che combinano infezioni attive, decessi e recuperi è aumentato da 197 a 234.998 nelle ultime 24 ore.

La pandemia è iniziata alla fine di febbraio nel nord Italia. Dato che ha rallentato visibilmente nelle ultime settimane, l'Italia ha ulteriormente alleggerito il blocco di 10 settimane.

Da mercoledì alle persone in Italia è stato permesso di muoversi liberamente all'interno del paese. Anche le restrizioni di viaggio sono state alleggerite lo stesso giorno, quindi i viaggiatori provenienti da paesi Schengen, Stati membri dell'UE non Schengen, Regno Unito, Andorra e Monaco possono visitare il paese senza essere sottoposti a quarantena.

FONTE [1]

Un altro rapporto dalla fonte {1}

L'Italia ha registrato altre 53 vittime COVID-19 nelle ultime 24 ore, portando il bilancio delle vittime nazionale a 33.899, ha detto il Dipartimento della Protezione Civile domenica.

Le infezioni attive totali si sono attestate a 35.262, in calo di 615 da sabato. Nel frattempo, altri 759 pazienti COVID-19 sono guariti, portando il totale a 165.837 domenica.

Di queste infezioni attive, 287 sono in terapia intensiva, in calo di 6 rispetto a sabato, e 4.864 sono ricoverati in ospedale con sintomi, in calo di 138, ha detto il Dipartimento della Protezione Civile.

I restanti 30.111, o circa l'85%, sono isolati a casa perché sono asintomatici o presentano sintomi lievi.

Il numero complessivo di casi COVID-19 che combinano infezioni attive, decessi e recuperi è aumentato da 197 a 234.998 nelle ultime 24 ore.

La pandemia è iniziata alla fine di febbraio nel nord Italia. Dato che ha rallentato visibilmente nelle ultime settimane, l'Italia ha ulteriormente alleggerito il blocco di 10 settimane.

Da mercoledì alle persone in Italia è stato permesso di muoversi liberamente all'interno del paese. Anche le restrizioni di viaggio sono state alleggerite lo stesso giorno, quindi i viaggiatori provenienti da paesi Schengen, Stati membri dell'UE non Schengen, Regno Unito, Andorra e Monaco possono visitare il paese senza essere sottoposti a quarantena. Enditem

FONTE [1]

No comments:

Post a Comment